QUANDO DIO SCENDE IN TERRA

VITTORIO RUSSO

€ 13,00

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

Accade tutto nel tempo d’un sonno inquieto. Un pontefice senza nome, appellato con il consueto titolo di Santità, sogna di ritrovarsi al cospetto di Dio. Ma si tratta davvero d’una visione onirica o, piuttosto, è giunto il temuto momento del trapasso? L’angoscia grava sull’animo incerto e titubante del papa, mentre il divino interlocutore – poco incline all’indulgenza – gli contesta delitti e abusi, vizi e peccati, eccessi e misfatti, commessi dalla Chiesa nel corso della sua storia millenaria. Inizia così una tenzone argomentativa, sospesa tra requisitoria incalzante, strenua difesa e disputa teologica, che prende in esame i grandi temi delle vicende ecclesiastiche: dal potere temporale al culto mariano, dalla validità dei dogmi alle pratiche repressive dell’Inquisizione, dalle crociate alle credenze superstiziose. Ispirato dai toni d’una mordace ironia, Vittorio Russo dipinge una coppia d’interlocutori d’eccezione, alternando la burbera delusione dell’Onnipotente ai capziosi e dotti ragionamenti di Sua Santità, impiegati per giustificare la propria condotta e quella di chi l’ha preceduto sul soglio di Pietro. Il risultato è una godibile operetta morale, un raffinato j’accuse che, a debita distanza dagli accenti di un laicismo esasperato, ricorda l’autentica lezione del messaggio cristiano: l’amore per il prossimo e l’esempio di Cristo, la tolleranza, la carità e il perdono. Al termine della querelle, mentre il pontefice si desta dal sonno smanioso, rimane il dubbio che gli straordinari eventi della notte siano molto più di un vivido incubo.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!