DIALOGHI INCIVILI

SIMONE CRISTICCHI, MASSIMO BOCCHIA

€ 13,60
€ 16,00 - 15 %

ISBN:

Casa Editrice:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

Dai fioriti palchi nazional-popolari di Sanremo ai tormentoni-pop come Vorrei cantare come Biagio Antonacci, fino all'ironica serenata per la première dame francese, la divina Carla Bruni in Sarkozy, Simone Cristicchi si rivela un cantautore atipico, un musicista che si distrugge appena si costruisce, un artista a tutto tondo. Linguaggio nuovo, e metrica rap, ne hanno fatto il cantante di una nuova generazione, quella dei laureati precari in cerca di un posto, ma nel mondo. In questa conversazione con uno degli amici di sempre, Massimo Bocchia, il musicista svela i suoi mille pensieri e tutti i colori del suo genio. Questo è anche un viaggio nella memoria, perché è la memoria, come scrive Alda Merini in una poesia dedicata a questo moderno "canta-ttore", che rende liberi. Un itinerario letterario che ripercorre gli esordi del cantante, il ragazzino con i ricci e gli occhialetti, o gli spettacoli con il suo alter ego, Rufus il "cattivo": prove tecniche di un artista sempre in costruzione, sempre in giro a portare le storie minori, con il Coro dei Minatori di Santa Fiora, e il suo teatro impegnato contro la guerra, l'istituzione, il Potere?

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!