ECOLOGIA DEL TEMPO

PIERO BEVILACQUA

€ 13,50

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

«Appare evidente a tutti quale è oggi il grande obiettivo di umana liberazione da perseguire. Occorre che il tempo assoggettato alla valorizzazione del capitale venga riconosciuto quale sorgente della ricchezza generale e ridiventi bene comupe, sia sottratto alla sua selvaggia privatizzazione, venga redistribuito egalitariamente tra tutti i viventi» Il tempo, il bene comune più necessario agli individui, la stoffa stessa della vita, oggi non appartiene più a noi, ma è comandato da forze che dominano l'intera realtà sociale. A tutti è nota la "mancanza di tempo" che rende affannose le nostre giornate, ma a gran parte di noi sfugge che quell'invisibile dimensione dell'esistenza è una costruzione storica, frutto di un processo realizzatosi nel corso di diversi secoli. Quel che appare naturale, in realtà, è un artefatto sociale, una maglia astratta costruita dalle classi dominanti in cui siamo impigliati. E ad essere assoggettato non è solo il tempo umano, ma anche quello della natura: consumiamo oceani di petrolio che l'evoluzione della terra ha impiegato milioni di anni a formare; il fer-ro, il rame, i metalli hanno richiesto immense durate per generarsi; anche l'acqua che consumiamo impiega tempo per ritornare in ciclo. La rapidità del consumo industriale delle risorse ha inaugurato un'asimmetria temporale drammatica tra evoluzione geologica e tempo della Storia umana.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!