GALLA PLACIDIA

LIDIA STORONI MAZZOLANI

€ 18,70
€ 22,00 - 15 %

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

«ATAULFO LE SI MOSTRAVA DEVOTO. NON Ci, STORICO CHE ABBIA RESISTITO ALLA TENTAZIONE DI ABBELLIRE CON COLORI ROMANTICI I LORO INCONTRI, CHE NON ABBIA FANTASTICATO SULLE LORO CONVERSAZIONI E SULL'AMORE SBOCCIATO TRA IL RE BARBARO E LA PRINCIPESSA PRIGIONIERA. DI FRONTE ALLA RICHIESTA DEL GIOVANE, PLACIDIA SARÀ RIMASTA SCONCERTATA, RILUTTANTE; POI Si SARÀ RESA CONTO CHE QUELLE NOZZE POTEVANO ESSERE BENEFICHE ALL'IMPERO E PORRE FINE ALLE DEVASTAZIONI, ALLA TORMENTOSA INCERTEZZA, AL SUO STESSO LUNGO VAGARE» Mentre una immane trasformazione travolge l'Impero romano — assediato, da un lato, dalle invasioni barbariche e sopraffatto, dall'altro, dal predominio culturale e morale del Cristianesimo — una straordinaria figura femminile si staglia al crocevia di questo epocale trapasso dal mondo antico al Medioevo: Gallia Placidia. Vissuta fra il 388 e il 450 d.C., questa donna eccezionale, figlia dell'Imperatore Teodosio, comprese i mutamenti del tempo in cui si trovò a vivere. Dopo esser stata catturata dai Visigoti, cercò una conciliazione fra germanici e romani sposando il barbaro Ataulfo. Più tardi, pose l'autorità civile al servizio della Chiesa, accelerando in tal modo l'ingresso del mondo in una nuova epoca. Questa biografia dal ritmo incalzante ci restituisce un intenso ritratto della sua vita e delle sue scelte, illuminando i grandi eventi della Storia alla luce della sua emblematica esistenza.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!