IL MITO DEL CALIFFATO. LE RADICI INDIANE DELL€ϿϿ½ISIS

GIOVANNI BENSI

€ 16,00

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

«Esiste un diffuso equivoco secondo cui le fonti dell’islamismo radicale nascono in Medio Oriente, cioè in Israele e Palestina. In realtà ciò non è vero. Il subcontinente indiano è altrettanto responsabile per l’islamismo radicale quanto il Medio Oriente, in particolare grazie ad un uomo largamente ignorato dall’Occidente: Maulana Maududi» Philip Jenkins, storico delle religioni Nato nel cuore della guerra ad al-Qaeda in Medio Oriente, l’Isis poggia le sue fondamenta ideologiche molto più lontano, fuori dalle zone del conflitto. Per comprendere gli obiettivi, le leggi e la “morale” del sedicente “Stato islamico” bisogna seguire un percorso storico e geografico a ritroso, che dalle terre di bin Laden e dei talebani porta all’India britannica di metà Novecento e a Maududi, teologo indo-pakistano a lungo ignorato in Occidente. Dietro le molteplici forme del terrorismo vi sono decenni di lotte religiose, personalismi, scismi politici ed errate interpretazioni coraniche: questo libro vuole darne una lettura quanto più fedele e realistica svelando, con abbondanza di fonti e testimonianze, cosa si nasconde dietro il folle mito del “califfato” e rivelando le origini indiane del fondamentalismo islamico.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!