INTELLIGENZA E POTERE. DEWEY E NIEBUHR DI FRONTE ALLA GRANDE CRISI (1929-1936)

Dessì Giovanni

€ 17,50

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Pagine:

Stato:

Si trova in:

Di fronte all’inedito scenario aperto dalla Grande Crisi del 1929, due pensatori, tra i più influenti della cultura politica e sociale del Novecento in America, rispondono alla questione sollevata dalla rivista «The World Tomorrow»: After Capitalism What? Sono John Dewey – filosofo e pedagogista simbolo del pragmatismo – e Reinhold Niebuhr – professore e pastore protestante, legato a una particolare forma di realismo politico –, espressioni di valori e limiti di due culture e due mondi, quello della scienza e quello della riflessione religiosa. Crisi, trasformazioni economiche e sociali, nuove forme democratiche: questi i temi di un confronto pubblico che mette in luce i rispettivi orientamenti e proposte politiche che, pur nelle loro innegabili diversità, invitano a trarre dalla crisi i suggerimenti per la costruzione di una società più giusta.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!