RAP. UNA STORIA, DUE AMERICHE

CESARE ALEMANNI

€ 19,00

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

Nato a New York all'inizio degli anni Settanta dall'incontro tra reggae, dub, funk, soul, slam poetry e la manipolazione dei vinili per ottenere scratch e break, il rap è diventato nel corso degli anni il genere più popolare dell'epoca contemporanea. La sua influenza oggi si estende ovunque, ben oltre le classifiche dei singoli più venduti: nella cultura pop, negli stili di vita urban, nella moda, nel linguaggio giovanile, nell'arte. Questo processo di popolarizzazione del rap è avvenuto nel corso di quattro decenni, prima per gradi e poi, a partire dalla seconda metà degli anni Novanta, in modo sempre più rapido e pervasivo. Un'accelerazione dovuta, anche, alla crescente popolarità di alcune sue figure iconiche come Tupac, Jay-Z e Kanye West: personaggi chiave che hanno trascinato il rap fuori dalla comunità afroamericana in cui era nato e hanno giocato un ruolo decisivo nel renderlo il fenomeno globale che possiamo osservare oggi, contribuendo, allo stesso tempo, a definirne sempre di più il linguaggio e i codici ma anche ad ampliarne i confini estetici e di pubblico. Rap ripercorre quarant'anni di musica e società, racconta l'America tra sogni e disillusioni, storie di successo e tragedie.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!