ARRESTATI

CAN DÜNDAR

€ 14,45
€ 17,00 - 15 %

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

La testimonianza del direttore del più importante giornale di opposizione turco, arrestato per aver pubblicato documenti sgraditi al regime. Nel maggio del 2015 il quotidiano turco Cumhuriyet pubblica materiale fotografico e video che mostra dei camion, guidati da membri dei servizi segreti turchi, diretti in Siria, ufficialmente per trasportare medicine, in realtà carichi di armi destinate ai ribelli siriani. Tre settimane dopo le elezioni del primo novembre, quando il partito del presidente Erdogan rafforza i suoi consensi, Can Dündar, direttore del giornale, viene arrestato insieme al collega Erdem Gül con l'accusa di divulgazione di segreti di Stato e spionaggio. I due vengono tenuti in isolamento per più di un mese, poi rilasciati il 26 febbraio dopo il pronunciamento della Corte costituzionale. A marzo si apre il processo, che li giudica colpevoli. Nel giorno dell'udienza di primo grado, mentre si reca in tribunale, Dündar subisce un'aggressione armata dalla quale riesce a uscire illeso. In seguito al tentativo di golpe del luglio 2016 e alla successiva repressione, Dündar lascia la Turchia. Pochi mesi dopo, la redazione di Cumhuriyet viene perquisita e diciotto giornalisti arrestati. In questa incredibile testimonianza diretta, Can Dündar racconta i fatti che hanno portato al suo arresto, i mesi di prigionia, la cronaca della deriva dittatoriale della Turchia. Un libro drammaticamente attuale, che permette di comprendere dall'interno la complessa situazione politica mediorientale. Con una nota dell'autore scritta per questa edizione italiana sugli ultimi avvenimenti in Turchia.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!