LE ARTI NELL'ESTETICA ANALITICA

AA.VV.

€ 20,00

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Pagine:

Lingua:

Stato:

Si trova in:

A differenza di quanto è accaduto nell’estetica «continentale», l’estetica analitica ha sempre mostrato grande attenzione per la natura delle singole arti nelle loro diversità. Fedele anche in questo alla propria predilezione per i problemi determinati, l’estetica analitica non si è mai stancata di porsi domande filosofiche su questa o quella pratica artistica: perché ci appassioniamo alle vicende dei personaggi letterari se sappiamo che sono vicende inventate, finte? Rappresentare qualcosa in un dipinto significa farne un’immagine somigliante? La musica strumentale può essere espressiva di sentimenti? Che cosa distingue un’opera d’arte di massa da un’opera d’arte «alta»? Sei studiosi italiani (Daniela Angelucci per il cinema, Carola Barbero per la letteratura, Paolo D’Angelo per l’arte di massa, Pietro Kobau per l’arte concettuale, Stefano Velotti per le arti visive, Silvia Vizzardelli per la musica) rispondono qui a queste e a molte altre domande, fornendo insieme un’introduzione all’estetica analitica da un’angolatura nuova per il lettore italiano e una mappa per orientarsi tra le questioni centrali della teoria delle arti.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!