MISERIE E SPLENDORI DELL'URBANISTICA

ILARIA AGOSTINI ENZO SCANDURRA

€ 14,45
€ 17,00 - 15 %

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

Da disciplina del welfare che si proponeva di mitigare le distorsioni dello sviluppo, l'urbanistica, dagli anni Ottanta, abbandona la sua originaria vocazione riformatrice per seguire le sirene della Grande Trasformazione liberista. Nel corso della sua «mutazione genetica», la disciplina ha tradito l'originario mandato sociale assumendo concetti e metodi dell'economia finanziarizzata. Le nuove parole d'ordine — negoziazione, privatizzazione, rigenerazione, ecc. — celano l'espropriazione della città pubblica, l'espulsione dei più deboli e l'estrazione di profitto dai suoli. A danno degli ambienti di vita. Il libro ricostruisce le vicende che hanno portato all'inarrestabile saccheggio di città e territori operato dalle forze neocapitaliste, ma fornisce anche ipotesi per costruire la magnifica utopia di una nuova urbanistica. Un'utopia già in atto, spesso ai margini, spesso antagonista, fatta di pratiche quotidiane, di conflitti, di saperi critici e di alternative di esistenza. Il passo da compiere è istituire questi germi di mondi possibili.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!