LA PORTA DI PARMENIDE

GIUSEPPE FERRARO

€ 10,20
€ 12,00 - 15 %

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

Siamo liberi davanti alla legge? Come è cambiata la città e dove è finita la libertà? Il libro attraversa le immagini della Porta della Giustizia del poema di Parmenide, la Porta della Legge com'è rappresentata nel racconto di Kafka e la Porta Carraia come è raccontata da Nietzsche. Tre differenti storie della libertà e della legge. L'autore immagina con loro un "fantastico incontro", insieme a Kant, nella valle dei templi di Paestum, tra le voci di una scolaresca in visita agli scavi e i propri ricordi degli anni vissuti in carcere tra chi la libertà l'ha perduta o non l'ha mai avuta. Sullo sfondo è il mare coi volti dei migranti che arrivano ora nelle stesse regioni dove arrivarono un tempo i fondatori della città di Elea, di Crotone, di Reggio, di Taranto... Parmenide si dice sia stato governatore della Città di Elea tenendo insieme, nel cerchio della cittadinanza della verità, le differenti etnie e comunità migranti che l'abitavano. Parmenide stesso veniva da una famiglia di profughi dalle guerre in Medio Oriente. Il libro si conclude immaginando un corteo di filosofi migranti sulla via del cerchio della verità per una cittadinanza senza nazione.

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!