I GIORNI DEL DISSENSO LA NOTTE DELLE BARRICATE

GIORGIO CESARANO

€ 17,50

ISBN:

Casa Editrice:

Collana:

Formato:

Pagine:

Lingua:

Anno Pubblicazione:

Stato:

Si trova in:

«Il potere gettò la maschera gli oppressi dettero di muso in sciabole fucili e gas il mondo si spaccò visibilmente in due non crederò mai abbastanza in quello che si vede la fame reale o metaforica può restar fame mille anni covare fame e figliare fame ma la collera la rabbia è un virus di fuoco che può in ogni momento non si deve dimenticare che può in ogni momento rovesciare l'asse del mondo» I diari sul Sessantotto I giorni del dissenso e La notte delle barricate di Giorgio Cesa-rano, scritti in presa diretta alla maniera di un reportage, figurano la testimonianza sognante e febbrile di un desiderio: cambiare il mondo per cambiare la vita. Chi scrive è però un «intellettuale isolato». A Milano, partecipa alla contestazione per capire se veramente la lotta potrà «rovesciare l'asse del mondo». Quarantenne al fianco di una gioventù impegnata a conquistare una storia più umana, dapprima scettico ma in «perfetta umiltà», il diarista entra nello spirito della protesta. Se I giorni del dissenso è un diario di parola in cui Cesarano vive una personale «nausea-dolore» a causa del «non-accaduto», La notte delle barricate, seguito ai Giorni, è un diario di battaglia. Nell'assalto al «Corriere della Sera», La notte risveglia ('«immagi-nazione rivoluzionaria», sana per incanto il «vuoto d'anima» e finalmente accende un «discorso di rivoluzione fatto al di là della lingua di parole».

Condividi il libro

Iscriviti alla Newsletter

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE NOVITÀ. PROMOZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO!